Airbus sconta i ritardi dei fornitori. Tagliata produzione di A330

(Teleborsa) – Bilancio a luci e ombre per Airbus, che sconta il ritardo delle consegne dei motori degli A320neo da parte dei fornitori.

Il colosso aerospaziale europeo ha chiuso il primo trimestre con un utile netto di 283 milioni di euro, in discesa del 30% rispetto ai 409 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente, mentre i ricavi sono calati del 12% a 10,1 miliardi di euro.

L’Ebit adjusted è invece pari a 14 milioni di euro, e si confronta con il precedente passivo di 19 milioni di euro. Questo dato supera le attese degli analisti che avevano preventivato un altro risultato in rosso.

Nel periodo Airbus ha consegnato 121 aerei commerciali a fronte dei 136 consegnati nel primo trimestre del 2017 e 52 elicotteri (78 unità nel pari periodo dello scorso anno). Il calo delle consegne di aerei, ha spiegato, è dovuta a ritardi da parte dei fornitori.

Confermato l’outlook del 2018 che prevede, tra le altre cose, la consegna di 800 velivoli. Airbus ha però deciso di tagliare le consegne di A330 a circa 50 velivoli l’anno a partire dal 2019.

In questo momento le azioni Airbus stanno cedendo quasi 1 punto percentuale sulla Borsa di Parigi.

Airbus sconta i ritardi dei fornitori. Tagliata produzione di A33...