Airbus scommette su un boom del trasporto aereo nei prossimi 20 anni

(Teleborsa) – Airbus punta a moltiplicare la flotta a livello mondiale nei prossimi 20 anni, con un aumento di ben 35 mila aeromobili, che porteranno il numero totale ad oltre 40 mila con un incremento del 4,4% annuo per il periodo 2017-2036. 

Lo prevede l’Airbus Global Market Forecast (GMF), secondo cui saranno aggiunti oltre 34 mila aeromobili passeggeri e 730 cargo, per un valore globale di 5,3 miliardi di dollari. Oltre il 70% degli aeromobili nuovi saranno a corridoio singolo. La domanda di aeromobili a doppio corridoio sarà ci oltre 10mila per un controvalore di 2,9 miliardi, mentre la domanda di aeromobili a corridoio singolo sarà di 2,4 miliardi.

Alla base di queste previsioni vi sono vari fattori: aumento dei passeggeri che prenderà l’aereo per la prima volta, incremento del reddito disponibile dedicato al trasporto aereo, espansione del turismo, liberalizzazione del settore, disponibilità di nuove rotte ed evoluzione dei modelli di business delle compagnie aeree.

Di questo totale, il 60% consentirà di rispondere alla maggiore domanda, mentre il 40% sostituirà aeromobili meno efficienti in termini di consumi di carburante.  

Effetti positivi anche sull’occupazione: a causa del raddoppio della flotta commerciale nel corso dei prossimi 20 anni, saranno necessari 530mila nuovi piloti e 550mila nuovi tecnici per la manutenzione. 

Dal rapporto emerge che la crescita del traffico aereo è più elevata nei mercati emergenti quali Cina, India, e gli altri paesi dell’Asia e dell’America Latina, in cui il tasso di crescita annuale è praticamente il doppio rispetto a quello dei mercati maturi (3,2%), quali il Nord America e l’Europa Occidentale. I mercati emergenti, che a oggi contano una popolazione di 6,4 miliardi di persone rispetto a una popolazione mondiale di 7,4 miliardi, saranno responsabili entro il 2036 di quasi il 50% dei consumi privati a livello mondiale.

Nel corso dei prossimi 20 anni si prevede che la regione Asia-Pacifico riceva il 41% dei nuovi aeromobili, seguita dall’Europa, 20%, e dal Nord America, 16%. 

Airbus scommette su un boom del trasporto aereo nei prossimi 20 a...