Airbus, roll-out primo A321neo ACF

(Teleborsa) – Completato l’assemblaggio del primo Airbus  A321neo ACF (Airbus Cabin Flex, New Engine Option) presso lo stabilimento di Amburgo, in Germania. L’aereo, con motori CFM Leap-1A, sarà sottoposto a una sei e di test a terra prima del suo primo volo programmato per le prossime settimane.

La prima consegna di un ACF A321neo a un cliente è prevista per la metà del 2018. L’ACF A321neo è l’ultima aggiunta alla famiglia A320. Applicando modifiche alla fusoliera, l’ACF consente configurazioni di cabina più flessibili fino a un massimo di 240 passeggeri. Rispetto alla precedente variante A321, le modifiche più visibili sono una nuova sezione posteriore con porta passeggeri modificata, dove viene rimossa la porta posizionata davanti dell’ala e vengono introdotte nuove uscite di emergenza sulle ali, nella sezione centrale del velivolo.

ACF A321neo è oggi un’opzione, ma diventerà lo standard per tutti gli A321neo intorno al 2020. L’A321neo ACF è la base per una variante a lungo raggio nota come A321LR (Long Range). L’A321LR ha un MTOW (peso massimo al decollo) incrementato a 97 tonnellate e un terzo serbatoio di carburante sotto il pavimento che consente alle compagnie aeree di aumentare il range a 4.000 miglia nautiche (7408 Km) per i voli intercontinentali.

La prima consegna di un A321LR è prevista nel quarto trimestre del 2018. L’A321 è il più grande membro della famiglia A320 e può ospitare fino a 240 passeggeri, a seconda della configurazione della cabina. Incorporando motori più recenti, miglioramenti aerodinamici e innovazioni di cabina, l’A321neo offre oggi una riduzione del consumo di carburante di almeno il 15% per posto e del 20% entro il 2020.

Airbus, roll-out primo A321neo ACF