Airbus riporta i risultati dei primi 9 mesi del 2019

(Teleborsa) – Airbus ha riportato i risultati finanziari consolidati dei primi nove mesi del 2019 e fornito una guida per l’intero anno.
In questo periodo, gli ordini di aeromobili commerciali lordi sono stati pari a 303 (nei 9 mesi 2018: 311 aeromobili), inclusi 20 A330neos e 22 A350 XWB nel solo terzo trimestre, con ordini netti di 127 aeromobili (nei 9 mesi 2018: 256 aeromobili).
I ricavi consolidati sono aumentati a 46,2 miliardi di euro (nei 9 mesi 2018: 40,4 miliardi di euro), trainati principalmente da consegne più elevate, un mix favorevole e lo sviluppo del tasso di cambio.

L’EBIT consolidato rettificato è aumentato a 4,133 milioni di euro (nei 9 mesi 2018: 2.738 milioni di euro), riflettendo principalmente le prestazioni degli aeromobili commerciali di Airbus.
L’EBIT di Airbus rettificato è aumentato fortemente a 3.833 milioni di euro (nei 9 mesi 2018: € 2.340 milioni), in gran parte guidato dal ramp-up A320 e dal premio NEO, i progressi sulla performance finanziaria dell’A350 e il miglioramento dei cambi che si sono già materializzati nel primo semestre del 2019.
L’EBIT rettificato di Airbus Helicopters è rimasto stabile a 205 milioni (nei 9 mesi 2018: € 202 milioni), riflettendo un aumento del contributo dei servizi che è stato ridotto da un mix di consegna meno favorevole.
L’EBIT rettificato presso Airbus Defence and Space è stato di 355 milioni (nei 9 mesi 2018: € 409 milioni), riflettendo principalmente gli sforzi a supporto delle campagne in corso e future. L’obiettivo della divisione è il miglioramento delle prestazioni in tutte le sue attività.

Le spese consolidate autofinanziate in R&S ammontano a 2.150 milioni di euro(nei 9 mesi 2018: 2.103 milioni).

L’utile consolidato consolidato per azione si è portato a 2,81 euro (nei 9 mesi 2018: 1,88 euro) includeva un impatto negativo dal risultato finanziario, influenzato dal riconoscimento di una perdita sulle coperture valutarie a seguito della sospensione della licenza di esportazione della difesa già registrata al 2 ° trimestre 2019. Il risultato finanziario è stato di -233 milioni di euro (nei 9 mesi 2018: -413 milioni di euro). L’aliquota fiscale effettiva riflette anche gli oneri relativi alla sospensione della licenza di esportazione per la difesa, nonché alla rivalutazione delle attività e passività fiscali. L’utile netto consolidato è stato di € 2.186 milioni (nei 9 mesi 2018: 1.453 milioni di euro).

Al momento il titolo quota nei Paesi Bassi a +1,38%
La posizione finanziaria netta consolidata era di 5,6 miliardi al 30 settembre 2019 (fine 2018: 13,3 miliardi) dopo il pagamento del dividendo 2018 di 1,3 miliardi nel secondo trimestre. La posizione lorda di cassa al 30 settembre era di 17,8 miliardi (fine anno 2018: 22,2 miliardi).

Come base per la sua guida per il 2019, la Società prevede che l’economia mondiale e il traffico aereo crescano in linea con le previsioni indipendenti prevalenti, che non presuppongono gravi perturbazioni. Airbus ora punta a circa 860 consegne di aeromobili commerciali nel 2019, il che riflette il programma di consegna aggiornato. Su tale base, la Compagnia mantiene il previsto aumento dell’EBIT rettificato di circa + 15% rispetto al 2018.

(Foto: Ansa/AP)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Airbus riporta i risultati dei primi 9 mesi del 2019