Airbus, manovre d’emergenza per centrare gli obiettivi di fine anno

(Teleborsa) – Airbus starebbe pensando a misure drastiche per rimediare alla prospettiva di fallimento degli obiettivi per il 2017.

Secondo fonti Reuters, il gigante europeo dell’aerospazio avrebbe istituito una vera e propria unità di crisi per migliorare i conti, minacciati dai problemi allo sviluppo del suo vettore militare A400M. Tra i provvedimenti adottati ci sarebbe il congelamento della spesa in capitale, in tutte le sue divisioni e con effetto immediato.

Il consorzio con sede a Tolosa ha peraltro già visto gli utili e vendite in calo nel secondo trimestre per problemi dovuti alla consegna dei motori dei suoi vettori civili.

Il titolo sta reagendo male al listino di Parigi (fermo sulla parità), con una flessione dello 0,9%. Tecnicamente è in una fase di rafforzamento con area di resistenza vista a 82 Euro, mentre il supporto più immediato si intravede a 80,6. A livello operativo si prevede un proseguimento della seduta all’insegna del toro con resistenza vista a quota 83,4.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Airbus, manovre d’emergenza per centrare gli obiettivi di fine anno
Airbus, manovre d’emergenza per centrare gli obiettivi di fine&n...