Airbnb, chiariti i prezzi dopo i negoziati UE

(Teleborsa) – Più chiarezza dopo gli iniziali dubbi da parte del sito Airbnb. Dopo i negoziati con la Commissione UE, il portale ha migliorato e chiarito la presentazione delle offerte di alloggio, ora in linea con le norme dell’UE in materia di consumatori. La Commissione chiude così il contenzioso legale dove le autorità evidenziavano come i prezzi e le tariffe richieste dal site non fossero chiare sin dalla lettura della prima schermata delle offerte di affitto online.

Attraverso una nota, sono state comunicate le novità: “Gli utenti vedranno il prezzo totale, comprensivo di tutti gli oneri e i supplementi obbligatori applicabili, inoltre ora si distinguerà un’offerta da un privato o da un libero professionista e fornirà un link per la risoluzione delle controversie online”. Soddisfatta la Commissaria alla giustizia Vera Journova, che dichiara come “i consumatori d’ora in poi potranno stare sicuri che il prezzo visualizzato rappresenterà quello finale. Airbnb si è resa da subito disponibile a cooperare con la Commissione per la tutela dei consumatori per migliorare il funzionamento della sua piattaforma”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Airbnb, chiariti i prezzi dopo i negoziati UE