Air Italy, Uiltrasporti: “Crisi frutto dell’assenza di regole di sistema”

(Teleborsa) – “La crisi di Air Italy va inquadrata in un contesto di regole deficitarie, sul quale da tempo stiamo chiedendo un intervento ai vari Governi che via via si sono succeduti”. Così il Segretario Generale della Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi, chiedendo “regole di sistema che eliminino le distorsioni della concorrenza nel mercato”.

La crisi di Alitalia e quella di Air Italy, così come la chiusura di Ernest Airlines – sottolinea – hanno questa genesi, al di là degli errori che i vari manager hanno certamente prodotto” e si ripetono nonostante il trend dei passeggeri da e per l’Italia sia in continuo aumento

“Su Air Italy bisogna trovare con urgenza una soluzione”, denuncia Tarlazzi, denunciando l’assenza delle istituzioni e sottolineando che Mise, Ministero Lavoro e Mit non possono sottrarsi all‘impegno di vigilare sull’attuazione della partnership (Alisarda-Qatar Airways) come previsto dall’accordo quadro del 2016. “Quell’Accordo prevedeva anche – spiega – che le parti sociali fossero convocate con le Amministrazioni regionali interessate con cadenza trimestrale, per la verifica dell’attuazione degli impegni sottoscritti”.

“Ora che la situazione è precipitata – avverte Tarlazzi – nessuno può tirarsi indietro e chiediamo che si trovi una soluzione urgente per la tutela dei lavoratori e la ripresa delle attività, tenendo ben in conto che con questa ulteriore crisi il Fondo di sostegno al reddito del settore non è capiente e deve essere finanziato con urgenza, nonostante le dichiarazioni errate del Ministro dello Sviluppo Economico”.

Già proclamato lo sciopero del settore del Trasporto Aereo per il 25 febbraio.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Air Italy, Uiltrasporti: “Crisi frutto dell’assenza di reg...