Air Italy stop licenza

(Teleborsa) – La sospensione della licenza di trasporto aereo al vettore Air Italy, riportata nel bollettino dell’Enac del 25 agosto scorso e anticipata dal Corriere della Sera, rappresenta un atto dovuto dopo che la stessa compagnia aerea, a seguito della restituzione degli aeromobili (compresi i 737 Max rimasti a terra nel marzo 2019) alle società di leasing, aveva chiesto la sospensione del certificato di operatore aereo.

Air Italy, che in soli due anni è passata dal piano di rilancio in partnership con Qatar Airways alla messa in liquidazione in bonis dell’11 febbraio scorso, detiene una serie di slot, tra cui i diritti al JFK di New York, che non potranno essere utilizzati né ceduti fino al compimento della procedura di liquidazione.

Resta il nodo dei 1.453 dipendenti, ai quali sono stati garantiti dieci mesi di cassa integrazione ma che restano soggetti alla procedura di licenziamento collettivo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Air Italy stop licenza