Air France, dipendenti in rivolta dopo la conferma dei licenziamenti

Le linee aeree francesi Air France sono di nuovo nel caos, a causa dei tagli annunciati dalla compagnia d’oltralpe, per finalizzate un piano di ristrutturazione improntato al rigore, che ha letteralmente mandato in delirio i dipendenti. 

La compagnia di volo francese, infatti, ha ufficializzato questa mattina i 2.900 licenziamenti, di cui si parlava già la scorsa settimana, perlopiù fra il personale di terra: 1.700 fra il personale di terra, 300 piloti e 900 assistenti di volo.

La conferma del Piano, che sostituisce il precedente, ha generato scene di panico, tanto che il quartier generale è stato preso d’assalto da centinaia di dipendenti.

L’ira ha anche costretto il capo delle Risorse umane Xavier Broseta a fuggire dal suo ufficio a torso nudo, dopo che la camicia gli era stata strappata dai dipendenti in rivolta.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Air France, dipendenti in rivolta dopo la conferma dei licenziame...