Air France, da Commissione UE via libera agli aiuti di Stato

(Teleborsa) – La Commissione Europea ha dato il via libera alla iniezione di liquidità da parte dei Governo francese a favore di Air France. Un intervento, ovvero un aiuto di Stato, da 7 miliardi di euro per consentire alla compagnia aerea di fronteggiare gli effetti dell’emergenza coronovirus.

Un segnale verde ampiamente annunciato, visto anche quanto il Governo federale tedesco ha messo in campo per il gruppo Lufthansa (10 miliardi), che fa dormire sonni tranquilli al Ministro Patuanelli e al commissario straordinario Alitalia, Leogrande, in vista dell’operazione che entro fine mese dovrà portare alla creazione delle due Newco per il nuovo corso del vettore italiano, già compagnia di bandiera. Alla lunga, nel corso degli anni, secondo studi condotti da enti di ricerca, la serie di interventi di salvataggio di Alitalia sarebbero costati alle casse dello Stato l’equivalente di ciò che la Germania si appresta a versare per Lufthansa.

Quanto ad Air France, la commissaria UE alla concorrenza Margharete Vestager ha spiegato che il sì è motivato, oltre che dalla erogazione di un prestito da parte dell’azionista pubblico, anche dalla possibilità di offrire garanzie pubbliche per la raccolta di altri prestiti. Secondo la Commissione Ue, in assenza di altre risorse non disponibili sul mercato, l’aiuto di Stato francese è l’unica via d’uscita alla crisi economica, in attesa che riprendano i voli e le relative vendite allorquando la situazione sanitaria e la revoca delle restrizioni alla mobilità lo consentiranno.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Air France, da Commissione UE via libera agli aiuti di Stato