Air Berlin: bancarotta ma voli garantiti (per ora)

(Teleborsa) – Dichiara “bancarotta” la compagnia aerea tedesca Air Berlin , come Alitalia sino a poche settimane fa “controllata” da Ethiad. La conferma dell’imminente consegna dei libri contabili in tribunale a seguito del “fallimento” è appena giunta da un portavoce del Governo Merkel, che ha assicurato tuttavia voli garantiti.

E per permettere appunto che gli aerei Air Berlin continuino a operare almeno per i prossimi mesi, il portavoce governativo ha anche annunciato la concessione di un prestito alla aerolinea in bancarotta appunto per permettere a chi ha già acquistato il biglietto di raggiungere la destinazione. La speranza è comunque di riuscire a trovare in tempi stretti una soluzione per evitare che Air Berlin chiuda definitivamente i battenti.

Air Berlin, originariamente compagnia tedesca low cost ma che presto si era trovata in difficoltà, era entrata nelle mire espansionistiche della compagnia del Golfo Ethiad che ne aveva acquisito una consistente quota di capitale.

Si era trattato del progetto del CEO della compagnia emiratina, l’australiano James Hogan, per costituire una “testa di ponte” europea per l’aerolinea di Abu Dhabi, assieme all’acquisizione di quote di altre compagnie della Ue, tra cui Alitalia e Air Serbia. Una scelta, secondo Hogan, che avrebbe rafforzato il vettore arabo. James Hogan è stato vicepresidente sia di Air Berlin che di Alitalia.

Una modello di business che alla resa dei conti si è rivelato errato, come dimostra la vicenda in cui si sta dibattendo la nostra ex compagnia di bandiera e che ha portato all’abbandono di Hogan, creando problemi alla stessa Ethiad. 

Air Berlin: bancarotta ma voli garantiti (per ora)