Agroalimentare, nel 2018 aumento degli operatori del settore (+3,4%)

(Teleborsa) – In Italia aumenta il numero degli operatori nel settore agroalimentare. A certificarlo un’indagine Istat che segnala nel 2018 un incremento dei produttori del 4,4% – in particolare nella preparazione di carni (+53,2%), grazie al traino di 5 prodotti: il Prosciutto di Norcia in Umbria e Capocollo, Pancetta, Salsiccia e Soppressa provenienti dalla Calabria.

A livello territoriale negli ultimi due anni il numero dei produttori aumenta soprattutto nelle regioni del Nord-ovest (+11,3%) e del Mezzogiorno (+9%), in particolare in Sicilia e Sardegna (+9,8%).

“Questo andamento – sottolinea l’Istat è dovuto anche all’aumento di riconoscimenti dell’Ue di prodotti meridionali e al conseguente incremento dei loro produttori. Il Nord-est segna un aumento del 2,3%”.

Giù il numero dei trasformatori (-1,2%). Nel complesso, il numero di operatori certificati nel settore agroalimentare di qualità cresce del 3,4% tra il 2017 e il 2018. Confermato, invece, il trend in calo della presenza femminile fra i produttori (14,5% nel 2018 contro 16,2% dell’anno precedente) e i trasformatori (12,6% contro 13,8%).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Agroalimentare, nel 2018 aumento degli operatori del settore (+3,4%)