Affitti record in Italia nel secondo trimestre dell’anno

(Teleborsa) – Aumentano gli affitti lungo tutto il Bel paese. Gli aumenti registrati da idealista, portale di annunci immobiliari in Europa, sono sull’onda del 4,5%, una media di 9,6 euro al metro quadro. Gli aumenti si registrano su 91 delle 109 province italiane.

Secondo Vincenzo De Tommaso, Responsabile dell’ufficio studi idealista Italia: “I canoni di locazione stanno crescendo un po’ ovunque più dei prezzi delle case. La domanda in affitto è in forte aumento rispetto all’offerta disponibile. Per gli under 35 la soluzione della locazione risulta essere la preferita, vuoi per mancanza di fondi per accedere all’acquisto, vuoi per la volontà di evitare vincoli se il lavoro e le condizioni di vita non sono stabili. I proprietari chiedono spesso aumenti sostanziosi nelle località dove le locazioni di stagione sottraggono case al mercato e questo determina una certa volatilità dei prezzi in varie zone della penisola”.

Sono dunque i giovani e i precari a preferire sistemazioni non stabili e a risentire di tali aumenti. Il secondo trimestre del 2019 si è chiuso in terreno positivo in tutte delle regioni italiane, fatta eccezione per la Campania che perde lo 0,4%. A trainare i forti incrementi delle locazioni sono prima fra tutte la Basilicata (12,5%), seguita a ruota da Molise (12%), Valle d’Aosta (11,6%) ed Emilia-Romagna (11,2%).

La Lombardia si posiziona come Regione più cara del Paese, con 13,4 euro al metro quadro mensili, davanti a Lazio con 11,6 euro al metro quadro e la Toscana con 11 euro. In fondo alla “classifica” si trovano Calabria con 5,6 euro e Molise con 5,7.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Affitti record in Italia nel secondo trimestre dell’anno