Aeroporto Trapani, ad Airgest 5 milioni da Governo per penalizzazioni subite nel 2011

(Teleborsa) – Sono quindici i sindaci che hanno aderito alla call per il comarketing a sostegno dei programmi dell’Aeroporto di Trapani e per consentire il rinnovo dell’accordo di collaborazione con Ryanair scaduto a marzo 2017.

Ma la vera buona notizia per Airgest, società di gestione dello scalo trapanese, arriva dalla commissione trasporti del Senato, dove è stato deciso di destinare fondi a compensazione delle penalizzazioni subiti dallo scalo per lo svolgimento delle operazioni militari in Libia del 2011, che comportarono inizialmente la chiusura e poi la riapertura parziale dl’aeroporto “Vincenzo Florio”.

Il relativo emendamento, a firma della senatrice Pamela Orrü del PD, è stato approvato in sede di esame del disegno di Legge di “Conversione in legge del decreto legge 16 ottobre 2017, numero 148, recante disposizioni urgenti in materia finanziaria e per esigenze indifferibili” il cosiddetto “Decreto Fiscale”.

L’emendamento, mira a compensare un debito dell’Airgest verso l’Erario pari a di 4 milioni 815.995,10 euro. Una boccata di ossigeno, anche tenendo conto degli arretrati per 673.100 euro da pagare proprio a saldo del precedente accordo di comarketing con Ryanair.

C’è una lista di Comuni morosi nei confronti di Airgest: Castelvetrano (295.600 euro), Valderice (158.600), Petrosino (34.900), Campobello di Mazara (18.804), Pantelleria (79.804), Partanna (13.200), Santa Ninfa (36.600), Poggioreale (17.300) e Salaparuta (18.300). Solo i Comuni di Petrosino, Campobello di Mazara e Valderice – come riferiscono fonti di stampa locali – hanno confermato l’impegno a saldare il dovuto, anche tramite pagamenti rateali.

Per quanto concerne il nuovo accordo di comarketing, che riguarderà l’esito del bando lanciato da Airgest per la ricerca del vettore partner, acclarato il rifiuto del Comune di Trapani alle spese di partecipazione, resta la lista dei 15 che si sono impegnati a sostenere l’iniziativa di promozione territoriale: Alcamo, Buseto Palizzolo, Calatafimi-Segesta, Campobello di Mazara, Castellammare del Golfo, Custonaci, Erice, Favignana,  Marsala, Mazara del Vallo, Paceco, Petrosino, Salemi, San Vito Lo Capo, Valderice.

Alle risorse locali si aggiungono i 13 milioni messi a disposizione dalla Regione Sicilia.

Aeroporto Trapani, ad Airgest 5 milioni da Governo per penalizzazioni subite nel 2011
Aeroporto Trapani, ad Airgest 5 milioni da Governo per penalizzazioni ...