Aeroporto Sant’Anna Crotone, Regione Calabria impegna 15% royalties da estrazioni metano

(Teleborsa) – La Regione Calabria ha approvato il protocollo d’intesa con Sacal, la società che gestisce gli aeroporti di Lamezia, Reggio Calabria e Crotone, che impegna i comuni costieri della Provincia di Crotone a mettere a disposizione della società il 15% delle royalties frutto dell’attività di estrazione del metano nel mare Jonio.

Il documento, denominato “Progetto triennale di rilevanza intercomunale per la valorizzazione turistica e lo sviluppo economico del territorio della costa Ionica Crotonese”, è stato sottoscritto dai comuni di Crotone, Strongoli, Cutro, Isola Capo Rizzuto, Cirò, Cirò Marina, Melissa e Crucoli.

Sacal impiegherà il tesoretto per promuovere l’offerta turistica dello scalo di Sant’Anna contribuendo così alla continuità dei voli dopo la ripresa dell’attività dello scalo a partire dallo scorso mese di giugno.

“La Regione Calabria — si legge nel documento — si farà promotrice delle iniziative necessarie a che il progetto integrato di comunicazione e marketing territoriale relativo allo sviluppo del traffico aereo nell’Aeroporto di Crotone garantisca la quotidiana attività operativa e volativa in relazione ai principali scali collegati alle ricadute economiche nel territorio”.

A seguire, la giunta comunale di Crotone ha approvato a sua volta il protocollo d’intesa sottoscritto e la cessione delle royalties a Sacal.

Con l’entrata in vigore dell’orario invernale, Ryanair conferma il volo tra Crotone e Milano Bergamo, che passa da giornaliero alla frequenza quadrisettimanale. Per ulteriori novità tutto è rimandato a fine marzo e alla programmazione estiva.

Aeroporto Sant’Anna Crotone, Regione Calabria impegna 15% royalt...