Aeroporto Palermo, carico di tecnologia siciliana per Sydney su Antonov 124-100M-150

(Teleborsa) – Destinazione Australia per prodotti tecnologici siciliani, con trasporto eccezionale di 25 tonnellate per Sydney: un convertitore di energia solare che da Palermo arriverà a un ben distante angolo della Terra, in Oceania, grazie a uno degli aerei cargo più grandi del mondo. Velivolo tornato dopo cinque anni sulla pista di oltre tre chilometri, la più lunga del Sud Italia, dell’aeroporto internazionale di Falcone e Borsellino, a Punta Raisi. Il grosso Antonov è’arrivato da Bucarest, in Romania. Nello scalo aereo palermitano, i tecnici di GH Italia Palermo e XPH Xpress Handling hanno trasferito nella pancia dell’aereo il convertitore costruito in Sicilia e destinato a un parco eolico australiano.

L’Antonov 124-100M-150 della Antonov Company è un quadrimotore da trasporto strategico ad ala alta progettato dall’OKB 153 diretto all’epoca da Oleg Konstantinovic Antonov e sviluppato nell’allora Unione Sovietica intorno alla metà degli anni ’80 del secolo scorso. Lungo 69,10 metri, alto 21,10, con 73,30 m. di apertura alare può trasportare fino a 150.000 Kg di carico, capacità serbatoi carburante di 230.000 Kg di combustile e autonomia di 4500 Km a pieno carico potendo raggiungere anche la distanza massima di 10.090 Km a seconda del peso trasportato. Velocità massima 850 Km/h.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Aeroporto Palermo, carico di tecnologia siciliana per Sydney su Antono...