Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna, cresce l’utile semestrale

(Teleborsa) – Nel primo semestre del 2018 l’Aeroporto di Bologna ha fatto registrare un’ulteriore crescita del traffico, con oltre 4 milioni di passeggeri, pari ad un incremento del 5,3% rispetto al primo semestre del 2017, grazie all’introduzione di nuove destinazioni ed al potenziamento di rotte già esistenti.  

I ricavi consolidati nel semestre ammontano a 49,7 milioni di euro, in crescita del 9,8% rispetto ai 45,2 milioni dell’anno precedente, grazie al trend positivo registrato sia dai ricavi per servizi aeronautici (diritti aeroportuali corrisposti da parte di passeggeri, compagnie aeree e operatori aeroportuali), che dai servizi non aeronautici (prevalentemente parcheggi, retail e servizi ai passeggeri).

La crescita del traffico passeggeri, la positiva dinamica avviata nel 2017 con i nuovi collegamenti di linea e le azioni a supporto della marginalità aviation contribuiscono al risultato netto consolidato che nei primi sei mesi del 2018 è pari a 7,4 milioni di euro, registrando un incremento del 5,1% rispetto ai 7 milioni del 2017. 

“L’andamento del primo semestre del 2018 ha ulteriormente rafforzato un trend di crescita che caratterizza l’Aeroporto di Bologna già da alcuni anni, sia sotto il profilo del volume di traffico passeggeri sia in termini di performance economiche – ha commentato Nazareno Ventola, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna – Il nostro obbiettivo è quello di proseguire questo percorso creando condizioni favorevoli al rafforzamento dei risultati raggiunti, attraverso l’implementazione dei piani di sviluppo della società, mirati a valorizzare a pieno le potenzialità dello scalo”. 

Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna, cresce l’utile seme...