Aeroporto Catullo Verona, Progetto Romeo al via con aumento di capitale

(Teleborsa) – II cda dell’Aeroporto Catullo di Verona ha dato il via al Progetto Romeo, il programma di investimenti del valore di 60 milioni di euro che aumenterà del 50% la superficie dell’aerostazione, destinata a passare da 24 mila a oltre 36 mila metri quadri. Il cantiere dovrebbe aprirsi nella primavera 2019.

Per reperire le risorse il CdA ha approvato un aumento dl capitale di 20 milioni, che impegna i soci azionisti: al 47,02% Aerogest che comprende Comune, Provincia e Camera di Commercio di Verona e Provincia di Trento, e al 40,82% Save, società di gestione dell’Aeroporto Marco Polo di Venezia.

Tuttavia, l’assemblea di Aerogest ha fatto emergere la posizione di Comune e Provincia di Verona, che sembrerebbero intenzionati a dismettere le proprie quote. Una situazione che si prospetta intricata, con la Save presumibilmente interessata a rilevarle ma ancora alle prese con le osservazioni pronunciate da Anac e Corte dei Conti in merito alla procedura che ha permesso l’ingresso della società veneziana nel capitale di Catullo attraverso l’acquisto delle quote del comune di Villafranca.

Aeroporto Catullo Verona, Progetto Romeo al via con aumento di ca...