Aeroporto Catullo Verona, Progetto Romeo al via con aumento di capitale

(Teleborsa) – II cda dell’Aeroporto Catullo di Verona ha dato il via al Progetto Romeo, il programma di investimenti del valore di 60 milioni di euro che aumenterà del 50% la superficie dell’aerostazione, destinata a passare da 24 mila a oltre 36 mila metri quadri. Il cantiere dovrebbe aprirsi nella primavera 2019.

Per reperire le risorse il CdA ha approvato un aumento dl capitale di 20 milioni, che impegna i soci azionisti: al 47,02% Aerogest che comprende Comune, Provincia e Camera di Commercio di Verona e Provincia di Trento, e al 40,82% Save, società di gestione dell’Aeroporto Marco Polo di Venezia.

Tuttavia, l’assemblea di Aerogest ha fatto emergere la posizione di Comune e Provincia di Verona, che sembrerebbero intenzionati a dismettere le proprie quote. Una situazione che si prospetta intricata, con la Save presumibilmente interessata a rilevarle ma ancora alle prese con le osservazioni pronunciate da Anac e Corte dei Conti in merito alla procedura che ha permesso l’ingresso della società veneziana nel capitale di Catullo attraverso l’acquisto delle quote del comune di Villafranca.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Aeroporto Catullo Verona, Progetto Romeo al via con aumento di ca...