Aeroporto Cagliari: obiettivo “emissioni zero” in 2 anni

(Teleborsa) – Nuovo importante risultato per l’Aeroporto di Cagliari nel cammino verso la certificazione ambientale a emissioni zero. Lo scalo Mario Mameli di di Elmas prosegue così nel suo percorso verde e riceve il rinnovo del certificato di accreditamento al livello 1 del programma Airport Carbon Accreditation WSP Global Inc. promosso da ACI Europe, l’associazione degli aeroporti europei.

Il progetto, che prevede quattro step progressivi con i quali gli aeroporti mappano, riducono, ottimizzano e infine neutralizzano le loro emissioni di CO2, nasce nel 2009 per il miglioramento della sostenibilità ambientale degli aeroporti attraverso azioni coordinate di efficacia certificata.

Con il rinnovo del Certificato per un ulteriore anno, SOGAER, società di gestione dell’Aeroporto di Cagliari che ha conseguito l’anno scorso il “Level 1 – MAPPING” del programma Airport Carbon Accreditation, ottiene un importante riconoscimento che premia le azioni e gli investimenti effettuati nel corso del 2016 per la salvaguardia dell’ambiente e per contribuire a bilanciare efficacemente gli effetti dei cambiamenti climatici su scala planetaria.

Soddisfare per il secondo anno consecutivo gli stringenti requisiti previsti per il Level 1 – MAPPING del programma Airport Carbon Accreditation, significa per SOGAER poter proseguire il percorso di certificazione e poter presto puntare all’accreditamento al Level 2 – REDUCTION delle Linee Guida ACA (Airport Carbon Accreditation). L’obiettivo finale dell’Aeroporto di Cagliari resta quello di conseguire la certificazione di aeroporto a emissioni zero entro i prossimi due anni.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Aeroporto Cagliari: obiettivo “emissioni zero” in 2 anni