Aeroporti, l’ENAC ha già certificato il 40% degli scali

(Teleborsa) – L’ENAC annuncia di aver certificato oltre il 40% degli aeroporti nazionali, che gestiscono circa l’84% del traffico nazionale, come previsto dal nuovo Regolamento europeo che stabilisce i requisiti tecnici e le procedure amministrative relativi agli scali comunitari. 

Dopo i aver certificato i maggiori aeroporti di Roma Fiumicino, Venezia, Bergamo, Napoli, Milano Malpensa e Milano Linate, l’Ente ha consegnato i certificati anche agli scali di Bari, Bologna, Roma Ciampino, Torino, Treviso e Verona fra il mese di luglio e Ferragosto. Con questi ultimi l’ENAC ha certificato un numero di scali che gestisce almeno l’84% del traffico nazionale.

Seguiranno a breve le certificazioni degli aeroporti di Alghero, Cagliari, Olbia e Palermo. Il nuovo Regolamento comunitario prevede la conversione di tutti i Certificati entro la fine del 2017

Il processo di conversione dei Certificati di Aeroporto è attuato in base al Regolamento Europeo che stabilisce i requisiti tecnici e le procedure amministrative relativi agli scali comunitari. La certificazione rilasciata dall’ENAC attesta la rispondenza ai requisiti applicabili alle organizzazioni delle società concessionarie, delle procedure operative e di tutte le infrastrutture e gli impianti aeroportuali.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Aeroporti, l’ENAC ha già certificato il 40% degli scali