Aeroporti di Puglia: soddisfacente avvio 2017 del traffico passeggeri

(Teleborsa) – Buoni i risultati degli aeroporti pugliesi in questa prima parte del 2017 a livello regionale in termini di traffico passeggeri. Bilancio positivo se si considera l’incidenza di fattori esterni, primo tra tutti le pessime condizioni meteo d’inizio gennaio, che hanno comunque inciso sul dato finale.

Nel primo trimestre 2017 il totale dei passeggeri in arrivo e partenza da/per gli aeroporti di Bari e Brindisi è stato di 1.309.461 unità, il 2,9% in più rispetto allo stesso periodo del 2016. Di segno positivo anche il traffico di linea internazionale da e per Bari, che con 315.544 passeggeri, 26.439 in più rispetto ai 289.105 dei primi tre mesi 2016, si attesta a un +9,1%.

In leggera flessione, invece, il dato dell’Aeroporto di Brindisi che segna un -4,1% del traffico passeggeri, passati da 432.889 (gennaio/marzo 2016) a 414.944 (gennaio/marzo 2017). Flessione del -11,2% e -3% che rispettivamente interessa sia il movimento passeggeri su voli di linea internazionali che nazionali.

Un trend comunque influenzato, oltre che dalla penalizzante situazione meteo che ha provocato nei primi giorni di gennaio numerose cancellazioni dei voli causa e da diversi scioperi, dalla riduzione dell’offerta di posti su alcune destinazioni soprattutto da parte di Alitalia, come ad esempio il collegamento su Milano Linate oprato con aerei più piccoli che ha registrato un -35% della disponibilità di posti a bordo. Situazione in ogni caso destinata a migliorare con il previsto arrivo di tre nuovi vettori, Etihad Regional, Eurowings e British Airways, che nella stagione estiva avvieranno collegamenti per Lugano, Vienna e Londra.

Il dato negativo di Brindisi è tuttavia compensato da quello del “Karol Wojtyla” di Bari Palese. Nel primo trimestre 2017 il totale (arrivi e partenze) è stato di 894.517 passeggeri, in crescita del 6,6% rispetto allo stesso periodo 2016.

Aeroporti di Puglia: soddisfacente avvio 2017 del traffico passeg...