Aeroporti di Puglia, 900 mila passeggeri a luglio, Brindisi in crescita

(Teleborsa) – Tiziano Onesti, Presidente di Aeroporti di Puglia commenta i dati relativi al traffico passeggeri di Bari e Brindisi: “Stiamo giocando un campionato guardando dritti alla meta e non dimenticando mai che siamo una squadra.”

A luglio infatti, i passeggeri in arrivo e in partenza dal Karol Wojtyla e dall’Aeroporto del Salento sono stati 899,143, in crescita del +10,8% rispetto allo scorso anno. Particolarmente positivo il traffico di linea internazionale che con 404,688 passeggeri registra un incremento del 22,35% rispetto al 2018. In dettaglio i passeggeri di linea internazionale sono stati 305,468 su Bari (+22,75%) e 99,220 (+21,15%) su Brindisi.

“È evidente – prosegue Onesti – che la ‘scommessa Brindisi’ è stata vincente. L’aeroporto del Salento, infatti, continua a crescere. Sono i numeri a confermarlo sia sul traffico nazionale che internazionale. Questa è la dimostrazione che quando si investe in termini di risorse e di progetti, i risultati non tardano ad arrivare.”

Da gennaio a luglio 2019 tra Bari e Brindisi sono stati registrati 4,603,691 passeggeri, in arrivo e partenza, in crescita del +10,8% rispetto al 2018. Ottimi risultati per la linea nazionale con 2,824,003 passeggeri (+5,93%) e per la linea internazionale che con 1,711,822 passeggeri segna un +20,73% rispetto ai primi sette mesi dello scorso anno. Nei primi sette mesi dell’anno in corso, i passeggeri su Bari sono stati 3,095,771 (+12,55%) e 1,507,920 (+7,39%) quelli su Brindisi, 391,570 dei quali riferiti ai voli di linea internazionale (+22,46%).

Aeroporti di Puglia, 900 mila passeggeri a luglio, Brindisi in cr...