Aeroporti, Charles de Gaulle fa lo sgambetto a Heathrow

(Teleborsa) – Mentre ci si continua a chiedere quando tornerà la normalità tra i cieli – con il settore aereo in grandissimo affanno in scia a limitazioni e restrizioni che si sono rese necessarie in questi mesi per tentare di contenere la diffusione della pandemia – cambia la classifica degli aeroporti europei in base al traffico.

In un contesto di sofferenza generale, dove comunque non c’è da esultare, Charles de Gaulle (CDG), aeroporto principale di Parigi, strappa il primato a Londra Heathrow, da anni lo scalo più congestionato d’Europa.

Nei primi nove mesi di quest’anno, lo scalo di Roissy ha avuto quasi 300mila passeggeri in più di quello londinese 19,274 milioni contro 18,975 milioni. Nella graduatoria dei maggiori scali avanzano anche gli aeroporti di Turchia e Russia, mentre arretrano tedeschi e spagnoli.

Soffrono anche gli scali italiani che, secondo quanto comunicato da Assaeroporti, hanno chiuso settembre con soli 5.738.268 passeggeri, il 69,7% in meno rispetto al 2019 con Fiumicino che, dati Aci Europe, scivola di due posizioni al 12mo posto in Europa con 7,89 milioni (-72,7%). Malpensa rimane 24mo con 5,7 milioni (-69,6%).

SORPRESA CATANIA – Tra i “piccoli”, perdono posizioni Bergamo, Napoli e Venezia, mentre avanza Catania di tre posizioni, 50mo con 2,4 milioni (-65,2%).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Aeroporti, Charles de Gaulle fa lo sgambetto a Heathrow