AEA, all’aeroporto di Bergamo presentata l’Accademia per formare tecnici della manutenzione

(Teleborsa) – Presentata a Bergamo la prima accademia di alta formazione per tecnici aeronautici. Si chiama Aircraft Engineering Academy (AEA) e nasce dalla sinergia tra Seas – South East Aviation Services, che ha il suo polo principale di attività di manutenzione aeronautica sull’Aeroporto Orioo al Serio di Milano Bergamo, e l’Istituto scolastico San Carlo di Verona.

Una nuova opportunità di lavoro per i giovani e di sviluppo per il territorio. Alla presentazione hanno preso parte Giorgio Gori, Sindaco di Bergamo, Karsten Mühlenfeld, Technical Director Ryanair, Alessandro Cianciaruso, Presidente AEA e CEO di Seas, Elia Vantini, Training Manager Istituto San Carlo di Verona, Emilio Bellingardi, Direttore di SACBO Bartolomeo Arrabito, Direttore Tecnico Seas.

“AEA nasce da un’esigenza di rispondere al mercato al fine di reperire personale tecnico manutentivo, in ambito nazionale e internazionale, figura professionale che oggi risulta molto difficile da reperire”. Lo ha detto il Presidente AEA, Alessandro Cianciaruso, in un’intervista in occasione della presentazione appunto dell’Accademia.

“La difficoltà consiste nel reperire personale in possesso di adeguata preparazione teorico e soprattutto pratica – ha precisato Cianciaruso – per ottenere la licenza di manutentore areonautico. E’ un percorso formativo articolato su quattro anni, perché così impone la normativa aeronautica. Di questi quattro anni, due sono totalmente teorici, in aula, dove effettueranno tutta una serie di argomenti tecnici, sosterranno tredici esami nel biennio dopo di che ci saranno gli altri due anni necessari per la formazione pratica“.

“Quello che rende unica questa Accademia in Italia – ha aggiunto il Presidente di AEA – è che per la prima volta gli studenti faranno il secondo biennio di formazione direttamente da dipendenti già alla fine del secondo anno”.

AEA, all’aeroporto di Bergamo presentata l’Accademia per f...