ADR, al via la Business City del Leonardo da Vinci

(Teleborsa) – Un centro direzionale innovativo collocato accanto ai terminal dell’hub internazionale Leonardo da Vinci e immediatamente raggiungibile tramite la ferrovia o l’autostrada.

E’ la nuova Business City di Roma Fiumicino presentata oggi, 23 maggio, da Aeroporti di Roma (ADR) che ha progettato e realizzato l’infrastruttura con l’obiettivo di offrire a imprese, incubatori, start up, professionisti italiani e stranieri, servizi e ambienti per gestire il proprio business su scala globale.

Il nuovo business center è composto da 7 edifici, conterrà spazi di lavoro e uffici ispirati ai principi dello smart e del coworking e avrà un centro congressuale di 1.300 posti che, insieme alla costruzione di due alberghi, consentirà di creare a Roma un nuovo standard di riferimento nel mercato convegnistico nazionale.

Le demolizioni e le opere propedeutiche inizieranno già nei prossimi mesi. I primi 4 edifici saranno disponibili tra il 2022 e il 2023, i rimanenti 3 apriranno nel 2024.

Lo sviluppo del progetto rientra nel piano di sviluppo infrastrutturale di Aeroporti di Roma e della sua capogruppo Atlantia, oltre che nelle attività di completamento di “Fiumicino Sud”, ed è già stato approvato dall’ENAC come struttura complementare asservita allo scalo.

L’investimento previsto è di 190 milioni di euro.

Una volta entrata a regime la Business City sarà in grado di occupare in modo diretto circa 5.300 lavoratori, a cui si aggiungerà l’occupazione indiretta e l’indotto, per un totale di 23.500 impiegati complessivi.

La Business City è un progetto ad alta sostenibilità: sarà infatti realizzata riqualificando aree industriali preesistenti, con zero consumi del suolo aggiuntivo. Tutte le opere saranno realizzate nel rispetto dei più avanzati parametri internazionali di sostenibilità, assicura ADR.

ADR, al via la Business City del Leonardo da Vinci