Addio al telefono fisso: TIM pronta a seguire l’esempio di Orange

(Teleborsa) – Addio al telefono fisso, almeno a quello più tradizionale che noi conoscevamo. Anche in casa TIM è pronta la rivoluzione che rottamerà i vecchi telefoni e porterà nelle case italiane la tecnologia IP per la telefonia fissa.

La strada è stata aperta da Orange, che ha annunciato a partire dal 15 novembre 2018 la fine in Francia del servizio tradizionale di telefonia fissa, cioè quella con presa a muro, e la contemporanea migrazione sul VoIP, ovvero la telefonia che utilizza il Protocollo Internet. 

Secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, anche TIM sta studiando da tempo questa possibilità, per l’esattezza dalla metà del 2017, ed è pronta a dare il via al suo piano il prossimo autunno, con l’obiettivo di ammodernare la rete e risparmiare centinaia di milioni. 

Si stima che il processo di transizione verso il “Full IP” porterà risparmi per 700 milioni di euro, derivanti sia dalla robusta dismissione delle centrali (6.500 su 10.500) pianificata entro il 2024, che porterà risparmi in termini di energia e costi immobiliari, sia in termini di costi di manutenzione e gestione della rete

L’abolizione della rete fissa tradizionale avrà, poi, grandissimi benefici in termini di “spazio” e di “servizi”: non solo voce ma anche dati e soprattutto video.

La svolta è dietro l’angolo? In realtà, ci vorrà del tempo perché l’abbandono delle vecchie linee si concretizzi e va di pari passo con la creazione dell’infrastruttura in fibra oggi all’80%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Addio al telefono fisso: TIM pronta a seguire l’esempio di ...