Acsm-Agam, utile 2020 in calo a 17,9 milioni. Dividendo di 0,08 euro

(Teleborsa) – Acsm Agam, multiutility controllata da A2A e quotata sul mercato MTA di Borsa Italiana, ha chiuso il 2020 con ricavi per 387,5 milioni di euro, in calo rispetto ai 415,9 milioni del 2019 a causa sia della contrazione dei volumi connessa al clima mite, in particolare nella prima parte dell’esercizio dove hanno avuto impatto anche gli effetti del lockdown, che della riduzione dei prezzi dell’energia.

L’EBITDA è salito da da 66,2 a 75,5 milioni di euro, mentre l’utile netto è sceso da 18,6 a 17,9 milioni di euro. In crescita, nonostante la pandemia, gli investimenti, passati da 60,9 a 73,2 milioni. Il patrimonio netto risulta pari a 489,7 milioni di euro, mentre l’indebitamento finanziario netto è di 148,1 milioni di euro al 31 dicembre 2020.

Per il 2021 Acsm Agam, che serve i comuni di Como, Monza, Lecco, Sondrio e Varese, prevede risultati in linea con le previsioni del business plan 2021-2025, stimando il termine della fase acuta della crisi entro l’estate 2021. Il CdA proporrà all’assemblea dei soci di distribuire un dividendo lordo pari a 0,08 euro, in linea con il 2019.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Acsm-Agam, utile 2020 in calo a 17,9 milioni. Dividendo di 0,08 euro