Acsm-Agam, ok CdA a bilancio 2019. Dividendo +14,3%

(Teleborsa) – Il Consiglio di Amministrazione di Acsm-Agam ha approvato il bilancio consolidato del Gruppo e il progetto di bilancio separato della Holding per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2019. Lo fa sapere lo stesso gruppo sottolineando che i risultati 2019 “si riferiscono al primo esercizio che ha visto efficacia sull’intero esercizio dell’Aggregazione, mentre quelli 2018 includono gli effetti dell’operazione, realizzata in data 1° luglio 2018, per il solo secondo semestre, il confronto pertanto risulta non omogeneo”.

L’ammontare complessivo dei ricavi delle vendite consolidate nel 2019 risulta pari a 415,9 milioni di Euro, in incremento rispetto all’esercizio precedente (284,9 milioni di Euro) grazie principalmente “all’ampliamento di perimetro delle attività gestite”.

Il Margine Operativo Netto si attesta a 28 milioni di Euro, in incremento rispetto ai 13,8 milioni di Euro del 2018, per effetto principalmente della variazione di perimetro e degli impatti delle partite non ricorrenti.

Il Risultato Netto del Gruppo riferito all’esercizio 2019, al netto della quota di utile degli azionisti di minoranza, risulta positivo e pari a 18,6 milioni di Euro, in sensibile incremento rispetto al 2018 (10,7 milioni di Euro) per quanto sopra evidenziato.

Al 31 dicembre 2019 l’indebitamento finanziario netto risulta pari a 121,3 milioni di Euro in aumento rispetto al 31 dicembre 2018 in conseguenza dell’incremento del capitale immobilizzato e del cash out per dividendi, oltre alla dinamica dei crediti sopraccitata. Nel 2019 la voce include, per 6,5 milioni di Euro, i debiti finanziari relativi all’applicazione dello IAS 16 per contratti di noleggio operativo a lungo termine e locazione immobiliare e rent to buy.

Il Consiglio di Amministrazione proporrà all’Assemblea dei soci di distribuire un dividendo lordo pari a Euro 0,08 che verrà messo in pagamento il 24 giugno 2019 (data stacco cedola, numero 20, 22 giugno 2020 e record date 23 giugno 2020), secondo calendario di borsa.

Outlook
Con riferimento allo stato di emergenza connesso al COVID-19 “al momento non risulta ancora possibile effettuare una stima ragionevole degli impatti sull’esercizio 2020 – fa sapere il Gruppo Acsm Agam – spiegando di aver “tempestivamente messo in atto una serie di iniziative per assicurare la continuità operativa al fine di garantire alla popolazione dei suoi territori i servizi essenziali (raccolta e smaltimento rifiuti, distribuzione gas, elettricità e acqua, teleriscaldamento, gestione calore, farmacie,ecc.) e per proteggere la salute delle persone che lavorano per il Gruppo e con il Gruppo (es. clienti, fornitori, ecc.), nonché per adeguarsi alle dispozioni emanate dagli organismi competenti”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Acsm-Agam, ok CdA a bilancio 2019. Dividendo +14,3%