Acquisti a mani basse su Apple

(Teleborsa) – Scambi in deciso rialzo a Wall Street sul titolo della casa di Cupertino , che mostra una salita del 2,23% dopo che Morgan Stanley ha detto che la domanda di iPhone a marzo sta andando meglio delle attese. 

Comparando l’andamento del titolo con l’indice Nasdaq 100, su base settimanale, si nota che Apple mantiene forza relativa positiva in confronto con l’indice, dimostrando un maggior apprezzamento da parte degli investitori rispetto all’indice stesso (performance settimanale +2,88%, rispetto a +1,2% del Nasdaq 100).

Tecnicamente, il colosso di Cupertino è in una fase di rafforzamento con area di resistenza vista a 105,2 dollari USA, mentre il supporto più immediato si intravede a 104,1. A livello operativo si prevede un proseguimento della seduta all’insegna del toro con resistenza vista a quota 106,4.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Acquisti a mani basse su Apple