ABI, banche disponibili a sperimentazione criptovaluta BCE

(Teleborsa) – Il Comitato esecutivo dell’ABI – Associazione bancaria italiana ha approvato le linee generali della posizione in materia di moneta digitale e Central Bank Digital Currency (CBDC).

“Le banche italiane – si sottolinea – sono disponibili a partecipare a progetti e sperimentazioni di una moneta digitale della BCE, contribuendo, grazie alle competenze acquisite nella realizzazione di infrastrutture e governance distribuita, a velocizzare la messa in opera di un’iniziativa di livello europeo in una prima nazione”.

Sul tema l’ABI ha istituito dallo scorso anno un gruppo di lavoro dedicato ad approfondire gli aspetti legati a monete digitali e cripto asset.

Da qui nascono 10 considerazioni condivise dal Comitato esecutivo: la tutela della stabilità monetaria; il presupposto dell’infrastruttura Spunta sulla quale le banche italiane già operative; la convinzione che questa “rivoluzionaria” innovazione sia in grado di portare un valore aggiunto significativo in termini di efficienza; la necessità che la criptovaluta ottenga la massima fiducia, anche attraverso il rispetto dei più elevati standard di conformità alle regole, di sicurezza e di supervisione; la convinzione che una Central Bank Digital Currency riduca l’attrattività di strumenti analoghi emessi da privati; la possibilità di un uso concorrente della moneta digitale rispetto a contante, che presenti le stesse caratteristiche ed introduca molti benefici propri del
mondo digitale; il ruolo centrale delle banche nel modello di distribuzione, conservazione e scambio delle monete digitali; l’elevata facilità d’uso unita alla piena interoperabilità fra il mondo digitale e quello analogico; la garanzia di tutela dei dati personali; i vantaggi della moneta digitale per gli scambi e le transazioni transfrontaliere peer-to-peer.

(Foto: Jess47200)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

ABI, banche disponibili a sperimentazione criptovaluta BCE