Abercrombie & Fitch a picco: deludono vendite e previsioni su resto esercizio

(Teleborsa) – Abercrombie & Fitch come altri retailer americani sente l’impatto dei dazi ad annuncia vendite deludenti e previsioni pessimistiche per il resto dell’anno. Contraccolpo sulle quotazioni del titolo, quotato al Nyse, che perde circa il 16% a 14,29 dollari.

La catena di abbigliamento americana ha chiuso il secondo trimestre con una perdita di 31,1 milioni di dollari, pari a 48 cent ad azione in termini di EPS, ben al di sopra del rosso di 3,9 milioni, pari a 6 cent ad azione, dell’anno precedente. Il dato sull’EPS in realtà appare superiore alle stime degli analisti, che indicavano una perdita per azione di 53 cent.

A deludere sono state le vendite, che sono scese dello 0,2% a 841,1 milioni di dollari (+1% a cambi costanti), al di sotto del consensus di 852 milioni. Le vendite a parità di negozi sono risultate sostanzialmente piatte, mentre gli analisti attendevano un incremento dello 0,5%.

Sulla base dell’andamento degli affari, la società ha avvertito che i margini potrebbero risentire della guerra commerciale USA-Cina per il resto dell’anno.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Abercrombie & Fitch a picco: deludono vendite e previsioni su rest...