A2A firma con LGH: nasce la multiutility dei territori

(Teleborsa) – Venerdì scorso A2A ha siglato una partnership con LGH che porterà alla prima attuazione concreta del modello di “Multiutility dei Territori” ideato dal Gruppo.

In particolare A2A e AEM Cremona, ASM Pavia, ASTEM Lodi, Cogeme e SCS Crema, soci di Linea Group Holding, hanno sottoscritto il contratto per la realizzazione della partnership industriale che prevede l’ingresso di A2A nel capitale sociale di LGH con una quota del
51%.

Il closing dovrà avvenire entro i prossimi 90 giorni subordinatamente all’avveramento di alcune condizioni tra le quali l’ottenimento del nulla osta da parte dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

Il prezzo, che verrà corrisposto per il 58% in denaro e per il 42% in azioni A2A, sarà pari a euro 113 milioni, parte dei quali verranno corrisposti a tre anni data in funzione dell’effettiva realizzazione di alcuni progetti di sviluppo in corso.

La partnership con LGH, nel realizzare uno degli obiettivi del Piano Industriale di A2A nell’ambito del macro progetto delle Aggregazioni locali, rappresenterà la prima attuazione concreta del modello di “Multiutility dei Territori” ideato dal Gruppo A2A.

A2A firma con LGH: nasce la multiutility dei territori
A2A firma con LGH: nasce la multiutility dei territori