A2A, CdA delibera compensi dei vertici aziendali

(Teleborsa) – Il Consiglio di Amministrazione di A2A ha deliberato i compensi del Presidente, del Vice Presidente, dell’Amministratore Delegato della Società e dei componenti dei Comitati endoconsiliari.

Il Board ha inoltre attribuito a Valerio Camerano, già nominato Amministratore Delegato lo scorso 17 maggio 2017, anche il ruolo e le funzioni di Direttore Generale.

Al Presidente spetterà un compenso annuo lordo di 250 mila euro oltre agli oneri di lordizzazione stimati oltre 12 mila euro senza alcuna componente variabile.

Al Vice Presidente è stato attribuito un compenso lordo di 40 mila euro l’anno, senza alcuna componente variabile, riconosciuto per la responsabilità dell’Internal Audit del Gruppo.

L’Amministratore Delegato percepirà di 120 mila euro l’anno e un compenso variabile, legato al raggiungimento di obiettivi previsti dal Piano Incentivi, fino ad un valore massimo di 80 mila euro.

La retribuzione lorda del Direttore Generale, sarà pari 500 mila euro l’anno con una retribuzione variabile annua, legata al raggiungimento di obiettivi previsti dal Piano Incentivi, fino ad un valore massimo di 200 mila euro.

 
Sono confermate le precedenti remunerazioni dei Comitati e quindi:
• Comitato Controllo e Rischi: compenso lordo Presidente 30 mila euro, compenso lordo per ogni membro 20 mila euro.
 
• Comitato per la Remunerazione e le Nomine: compenso lordo Presidente 20 mila euro compenso lordo per ogni membro 19 mila euro.
 
• Comitato per la Sostenibilità e il Territorio: compenso lordo Presidente 20 mila euro, compenso lordo per ogni membro 19 mila euro

A2A, CdA delibera compensi dei vertici aziendali