A2A alza la guidance sulla redditività

(Teleborsa) – Per l’intero 2017, A2A si attende un margine operativo lordo (mol) di gruppo pari a circa 1,2 miliardi, in crescita rispetto a quanto comunicato nella precedente guidance, principalmente grazie all’ottima performance attesa nella Business Unit Generazione e Trading.

“Gli eccellenti risultati consuntivati nei primi 9 mesi del 2017 e il protrarsi di condizioni favorevoli nel mercato energetico di riferimento – si legge in una nota della multiutility lombarda – consentono di guardare con ottimismo ai risultati economici di chiusura dell’esercizio”.

Con riferimento alla Posizione Finanziaria Netta di Gruppo, la società stima un risultato, sempre per fine 2017, “positivamente influenzato dalla generazione di Free Cash flow atteso dalle attività ordinarie (circa 100 milioni di euro), ma subirà d’altro canto gli effetti, in aumento, derivanti dall’esclusione dal perimetro di consolidamento integrale del gruppo Epcg già evidenziato nella precedente guidance (pari a una posizione finanziaria netta positiva per 206 milioni al 30 giugno 2017), e dal primo consolidamento della posizione finanziaria netta delle società acquisite operanti nel settore delle energie rinnovabili (34 milioni al 30 settembre 2017), oltre alle acquisizioni di ottobre (circa 40 milioni) e quelle che saranno potenzialmente concluse entro il 31 dicembre 2017”. 

Nei primi nove mesi, A2A ha registrato un utile netto pari a 226 milioni, in flessione del 30% rispetto ai 323 milioni al 30 settembre 2016. L’utile netto ordinario è pari a 319 milioni (+14%). Il margine operativo lordo si attesta a 888 milioni, in crescita del 2% rispetto al 30 settembre 2016 mentre i ricavi salgono del 22,4% a 4.26 miliardi.

A2A alza la guidance sulla redditività