A Wall Street si scatenano gli acquisti

(Teleborsa) – Prosegue in rialzo la borsa di Wall Street, dove riesce il rimbalzo tecnico cercato in avvio, dopo il forte calo della vigilia innescato dall’escalation dell’epidemia del coronavirus e dai timori degli investitori per le conseguenze sull’economia globale.

Ricca l’agenda macroeconomica. Prima dell’avvio del mercato sono stati diffusi due importanti dati risultati superiori alle aspettative degli analisti: ordinativi di beni durevoli, cresciuti oltre attese, nel mese di dicembre; prezzi delle case statunitensi, in aumento più del consensus, a novembre. Pubblicati anche i numeri sulla fiducia dei consumatori americani e l’indiceFed Richmond.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones continua la giornata con un aumento dello 0,74%, a 28.747,17 punti; sulla stessa linea, in rialzo lo S&P-500, che aumenta rispetto alla vigilia arrivando a 3.275,57 punti. Buona la prestazione del Nasdaq 100 (+1,44%), come l’S&P 100 (1,0%).

Risultato positivo nel paniere S&P 500 per i settori informatica (+1,67%), finanziario (+1,32%) e telecomunicazioni (+1,26%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Apple (+2,43%), Intel (+2,31%), United Technologies (+2,05%) e JP Morgan (+1,92%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su 3M, che ottiene -5,22%.

Sessione nera per Pfizer, che lascia sul tappeto una perdita del 5,02%.

Discesa modesta per Coca Cola, che cede un piccolo -0,86%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Altera (+4,25%), Mattel (+3,90%), Garmin (+3,41%) e Viacom (+3,24%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su NetApp, che ottiene -1,71%.

Spicca la prestazione negativa di Dollar Tree, che scende dell’1,64%.

Pensosa Citrix Systems, con un calo frazionale dello 0,77%.

Tentenna Henry Schein, con un modesto ribasso dello 0,58%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

A Wall Street si scatenano gli acquisti