A Wall Street regna la cautela in vista della Fed

(Teleborsa) – Wall Street prosegue in altalena la prima seduta della settimana e, in una giornata priva di dati macroeconomici. A condizionare il sentiment degli investitori sono i dati sul mercato del lavoro pubblicati venerdì scorso, che hanno creato un po’ di confusione, circa la aspettative sulle prossime mosse della Fed. 

La statistica sull’occupazione, ha segnalato una ripresa dell’economia, ma non abbastanza forte per un aumento immediato dei tassi di interesse. Ora gli operatori attendono la riunione della Federal Reserve di metà mese e nel frattempo monitorano con attenzione gli interventi di alcuni esponenti Fed, come Brainard e Fischer, che parleranno in due eventi distinti, cercando di capire meglio la visione economica della banca centrale.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones sale dello 0,46% a 17.085 punti; sulla stessa linea, l’Indice S&P-500 fa un piccolo salto in avanti dello 0,22%, portandosi a 2.004 punti. Senza direzione il Nasdaq 100 (-0,15%), come l’S&P 100 (0,1%). 

In buona evidenza nell’S&P 500 i comparti Energia (+2,05%), Sanitario (+1,04%) e Materiali (+0,84%). In fondo alla classifica, sensibili ribassi si sono manifestati nel comparto Information Technology, che ha riportato una flessione di -0,47%.

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Caterpillar (+3,27%), Chevron (+2,71%), Du Pont de Nemours (+2,47%) e Exxon Mobil (+2,31%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Nike, che prosegue le contrattazioni a -2,54%. Seduta drammatica per Visa, che crolla del 2,29%. Calo deciso per Microsoft, che segna un -1,25%. Sotto pressione Apple, con un forte ribasso dell’1,07%.

A Wall Street regna la cautela in vista della Fed
A Wall Street regna la cautela in vista della Fed