A Wall Street prevale l’ottimismo

(Teleborsa) – Tutti positivi gli indici della borsa di Wall Street. Fin da avvio giornata gli investitori hanno dimostrato un certo ottimismo anche se all’orizzonte rimangono le tensioni internazionali.

I dissidi tra Stati Uniti e Corea del Nord si inaspriscono. A questo proposito, il presidente USA, Donald Trump “spiega che i primi 90 giorni della sua presidenza hanno messo in luce il totale fallimento degli ultimi otto anni di politica estera!” come rivelato dall’inquilino della Casa Bianca on Twitter.

Dal fronte macro, peggiora l’Empire State che ad aprile è sceso di 5,2 punti dopo che mese scorso aveva registrato una lettura ai massimi da due anni a questa parte. Peggiora anche l’indice NAHB di aprile: il sondaggio pubblicato dalla National Association of Home Builders è sceso di 3 punti a 68 punti  su una scala in cui ogni lettura oltre i 50 è considerata buona.

Tra gli indici a stelle e strisce guadagno frazionale per il Dow Jones  che avanza dello 0,62%, spezzando la serie negativa iniziata martedì scorso. In frazionale rialzo l’ S&P-500. Posiitivo anche il Nasdaq 100 (+0,59%).

A Wall Street prevale l’ottimismo