A Wall Street prevale il nervosismo in attesa del Job Report

(Teleborsa) – Indici statunitensi negativi, dopo la doccia fredda dal mercato del lavoro che ha rilevato una forte frenata degli occupati nel settore privato americano. Gli investitori restano ora in attesa dei dati sulla disoccupazione di venerdì, che potrebbero dare indicazioni sul prossimo rialzo dei tassi.

Nel suo ultimo discorso, il presidente della Fed, Janet Yellen, ha rafforzato l’ipotesi di più di un rialzo dei tassi di interesse, nei prossimi mesi. Il Federal Open Market Committee (FOMC) braccio armato della banca centrale si incontrerà il 20 e 21 settembre.

Il Dow Jones scambia con un calo dello 0,58%; sulla stessa linea, in lieve calo l’indice S&P-500, che continua la giornata sotto la parità a 2.163 punti. Leggermente negativo il Nasdaq 100 (-0,35%), come l’S&P 100 (-0,5%).

Forte nervosismo e perdite generalizzate nell’S&P 500 su tutti i settori, senza esclusione alcuna. Tra i più negativi della lista del paniere S&P 500, troviamo i comparti Energia (-1,93%), Materiali (-1,15%) e Industriali (-0,84%).

Tutte le Blue Chip del Dow Jones perdono terreno a Wall Street. I più forti ribassi si verificano su Chevron, che continua la seduta con -1,66%, sul calo del petrolio. Giù anche Exxon Mobil, che evidenzia una perdita dell’1,38%. 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

A Wall Street prevale il nervosismo in attesa del Job Report