A volte ritornano: altra trimestrale convincente per Blackberry

(Teleborsa) – L’uscita dal mercato degli smartphone continua a confermarsi una scelta vincente per Blackberry, che oggi ha nuovamente sorpreso in positivo gli analisti.

L’ex big statunitense dei telefonini, ora software company focalizzata sulla cyber-sicurezza, ha chiuso il terzo trimestre fiscale con una perdita di 275 milioni di euro, o 52 cent ad azione, in aumento rispetto al passivo di 117 milioni, o 22 cent ad azione, messo a bilancio nello stesso periodo dell’anno precedente.

Al netto delle poste straordinarie ha invece riportato un utile di 3 cent ad azione, migliore del consensus che indicava il breakeven.

I ricavi sono scesi da 289 a 226 milioni di dollari, battendo però le stime di 212 milioni. A zavorrarli ancora una volta le vendite di dispositivi portatili, che tuttavia ora non rappresentano più il cuore dell’azienda. In forte crescita, invece, le vendite di software aziendali e di licenze.

Per l’intero esercizio la società stima un utile per azione “positivo”.

La trimestrale è stata accolta bene dagli investitori: i titoli Blackberry stanno correndo nel pre-Borsa USA. Da rilevare che fa da inizio anno hanno guadagnato quasi il 60%.

A volte ritornano: altra trimestrale convincente per Blackberry