A.S. Roma, giornata nera in borsa: pesa rischio OPA e delisting

(Teleborsa) – Si chiude con un ribasso teorico pari a-25% (a 0,4 euro per azione) la giornata borsistica dell’A.S.Roma. A far crollare il titolo della società di calcio, più che i risultati sportivi, con l’eliminazione della squadra dall’Europa League, sono stati i timori legati all’OPA del gruppo Friedkin sul flottante del club.

Secondo l’accordo raggiunto nella notte tra mercoledì e giovedì per l’acquisizione della proprietà della squadra della Capitale, il texano Friedkin ha fissato un prezzo di 0,1165 per l’acquisizione delle azioni in possesso di James Pallotta. Un prezzo “a sconto” ben al di sotto dei livelli a cui viene trattato oggi il titolo giallorosso.

Una situazione che avvalora le tesi di un possibile delisting del titolo della A.S.Roma, come sottolineato questa mattina anche da una nota diffusa dal Gruppo Friedkin su richiesta Consob: TFG precisa che “l’OPA obbligatoria potrebbe essere funzionale al delisting del Club. La decisione finale a tale riguardo sarà comunicata alla data del closing”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

A.S. Roma, giornata nera in borsa: pesa rischio OPA e delisting