A Pittsburgh vaccino anti Covid-19 supera test sugli animali

(Teleborsa) – In tutto il mondo si lavora senza sosta alla ricerca di un vaccino contro il Covid-19 e ieri un team di ricercatori dell’University of Pittsburgh School of Medicine ha annunciato di aver superato la fase della sperimentazione animale. I primi test nel modello murino, infatti, hanno mostrato che produce anticorpi specifici per il nuovo coronavirus SARS-CoV-2 in quantità ritenute sufficienti a neutralizzare il virus.

Il team – coordinato dall’italiano Andrea Gambotto e Louis Falo – ha pubblicato i risultati dei suoi primi test su EBioMedicine, rivista pubblicata da Lancet. Il loro è il primo studio ad essere pubblicato in seguito a revisione da parte di scienziati di altri istituti e descrive un potenziale vaccino contro il Covid-19. Ora il vaccino è allo studio della Food and Drug Administration americana in attesa dell’approvazione come nuovo farmaco sperimentale, una volta approvata la richiesta nei prossimi mesi potrebbe iniziare uno studio clinico di fase I sull’uomo.

L’Università di Pittsburgh collabora con diverse strutture ospedaliere anche in Italia attraverso la sua divisione UPMCI, in particolare a Palermo, con IRCCS ISMETT, Istituto Mediterraneo per i Trapianti e le Terapie ad Alta Specializzazione, che ha realizzato un’unita’ Covid-19 a disposizione della Regione Siciliana.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

A Pittsburgh vaccino anti Covid-19 supera test sugli animali