A Piazza Affari, in territorio negativo il comparto bancario (-1,47%)

(Teleborsa) – Scambi negativi per il settore bancario italiano, in sintonia con la debolezza evidenziata dall’EURO STOXX Banks.

Il FTSE Italia Banks ha chiuso a 10.240,91, in diminuzione di 152,48 punti rispetto alla chiusura precedente. Intanto l’indice bancario europeo termina gli scambi in tono negativo a 112,57, dopo aver avviato la seduta a 113,87.

Tra le azioni italiane a grande capitalizzazione dell’indice bancario, chiusura negativa per BPER, con un ribasso dell’1,94%.

Seduta negativa per Unicredit che chiude le contrattazioni con una perdita dell’1,61%.

Chiusura in rosso per Intesa Sanpaolo che termina la seduta segnando un calo dell’1,60%.

Tra le medie imprese quotate sul listino milanese, in ribasso doBank che mostra una perdita del 2,39%.

Giornata no per il Credito Valtellinese che archivia la sessione con una perdita secca del 2,13% sui valori precedenti.

Ribasso per Banca Popolare di Sondrio che chiude la seduta con una flessione dell’1,74%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

A Piazza Affari, in territorio negativo il comparto bancario (-1,47%)