A Natale spopola l’agriturismo e la scampagnata

(Teleborsa) – L’agriturismo farà furore anche quest’anno durante le festività natalizie, grazie alla sua convenienza economica rispetto all’hotel classico ed alla semplicità dell’accoglienza, da molti apprezzata per un periodo di relax.   

Secondo una stima Coldiretti/Ixè, l’agriturismo sarà la scelta preferita da 750 mila italiani, con un incremento del 15% rispetto allo scorso anno. 

Più in generale, una indagine pubblicata da Federalberghi conferma che quest’anno si muoveranno complessivamente circa 12,8 milioni di italiani (+7,7%) dormendo almeno 1 notte fuori casa. L’86% resterà in Italia a natale ed il 14% andrà all’estero. Il giro d’affari determinato da questo movimento turistico assommerà a circa 8 miliardi di euro (+2,6% rispetto al 2014).

“La situazione generale – sottolinea la Coldiretti – spinge verso vacanze più brevi e più vicine a casa, ma anche verso vere scampagnate in giornata favorite dal clima insolitamente mite” e dai budget di spesa ridotti. La spesa media dei vacanzieri sarà di 431 euro, con un taglio del 6% rispetto allo scorso anno. Fra le qualità apprezzate degli agriturismo c’è anche la capacità di mantenere inalterate le tradizioni enogastronomiche, che rappresenta la più valida alternativa ai pranzi e ai cenoni casalinghi delle feste. 

E Capodanno? Un sondaggio condotto ad inizio mese suggeriva che la tendenza era verso la vacanza in montagna, le consuete mete turistiche, che dovrebbero registrare un boom fra la notte di San Silvestro e l’Epifania.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

A Natale spopola l’agriturismo e la scampagnata