A marzo calo a due cifre per le richieste di disoccupazione

(Teleborsa) – Calano in maniera significativa le richieste di indennità di disoccupazione: nel mese di marzo- secondo i dati pubblicati dell’INPS- le richieste di Aspi,Naspi, mobilità e disoccupazione sono state nel complesso 98.557 con una contrazione del 27,3% rispetto allo stesso mese del 2015.

Nei primi tre mesi del 2016, le domande complessive di disoccupazione sono state 353.293: il 28,2% in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Continua, dunque il trend discendente, visto che a febbraio le domande di disoccupazione erano state 105.874 con un calo tendenziale del 22,6%.

Il dato fa pendant con la ripresa certificata anche dall’ISTAT sul fronte occupazionale che nel mese di marzo 2016, ha visto migliorare il mercato del lavoro con il crollo della disoccupazione, in particolare quella giovanile, che si è posizionandosi ai minimi dal 2012.

Dopo il taglio degli incentivi alle assunzioni, che ha visto un’emorragia di assunzioni, avviata con l’inizio dell’anno, quando si sono di colpo ridotti i vantaggi fiscali dei nuovi contratti, facendo invertire la dinamica al mercato del lavoro al di là dei benefici indotti dal Job Act, il mercato del lavoro mostra  dunque segnali di ripresa.

A marzo calo a due cifre per le richieste di disoccupazione