A Enna centro di assistenza per donne e minori vittime di violenza, il sostegno del Terzo Pilastro internazionale

(Teleborsa) – Si realizza ad Enna un centro di assistenza per donne e minori vittime di violenza. La convenzione è stata firmata dal Sindaco del Comune di Enna, Maurizio Dipietro, dall’Asp n. 4 di Enna, rappresentata dal Direttore Generale Francesco Iudica, con la quale viene concesso l’uso dell’edificio storico del vecchio ospedale situato nella parte alta della città.

Il progetto potrà essere realizzato grazie al fondamentale contributo della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale presieduta dal cittadino onorario il Professor Emmanuele Francesco Maria Emanuele.

“Sono davvero lieto dell’intesa raggiunta oggi tra l’ASP ed il Comune di Enna – ha dichiarato il Professor Emanuele – perché quest’atto formale ci consente di avviare in concreto, congiuntamente all’Amministrazione comunale, un progetto al quale tengo particolarmente, ovvero la creazione di una Casa di accoglienza per le donne vittime di maltrattamenti e per i loro bambini ad Enna, città alla quale sono particolarmente legato. Si tratta di un’iniziativa che ritengo doverosa per un’istituzione, quale è la Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale che mi onoro di presiedere, da sempre attenta alle esigenze dei territori del Meridione con particolare riguardo alle gravi problematiche sociali, tra cui la violenza su donne e bambini, che affliggono la nostra epoca”.

Per il Sindaco Maurizio Dipietro, con questa convenzione, la città di Enna diventerà un punto di riferimento nella tutela dei diritti di donne e bambini in difficoltà.

Anche il Direttore Generale dell’Asp, Francesco Iudica, esprime soddisfazione perché si restituisce un patrimonio mobiliare all’utilizzo collettivo, una parte di un bene storico che è un bene pubblico.

Firma accordo

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

A Enna centro di assistenza per donne e minori vittime di violenza, il...