A Bergamo progetto per processare oltre 2000 tamponi giornalieri

(Teleborsa) – Nella provincia di Bergamo, il territorio più colpito dall’Emergenza Covid, il Distretto Rotary 2042 ha promosso un progetto pilota per la sperimentazione di tecnologie innovative per rispondere alla necessità di processare il maggior numero di tamponi nel minor tempo possibile.

Avvalendosi della collaborazione dell’ASST Bergamo Est, con Porsche Consulting e Multiply Labs (una start up con sede negli USA, creata da giovani bergamaschi), in accordo con la ATS di Bergamo e in stretto collegamento con la Direzione Generale Welfare di Regione Lombardia e con l’Unità di Crisi regionale, il Distretto Rotary 2042 ha donato due macchinari necessari per processare oltre 2000 tamponi al giorno, ma anche di kit altamente avanzati per contrastare il rischio di infezione. Nella prima fase di test, Transearch International, società di Executive Search milanese, supporterà ASST nel reclutamento del personale necessario alla buona riuscita del progetto, che può essere esteso a tutta l’Italia con il vantaggio di potersi sviluppare in modo modulare, quindi economicamente più accessibile per numerosi laboratori. “L’idea di fondo è quella di integrare robotica e digitalizzazione per accelerare i processi di analisi e tracciare in modo univoco i dati, e garantire l’affidabilità dell’intero sistema” afferma Josef Nierling, AD di Porsche Consulting.

L’auspicio, manifestato da Giuseppe Navarini, governatore Rotari 2042, è che non si limiti solo alla provincia di Bergamo, ma l’operazione possa essere estesa a tutta Italia.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

A Bergamo progetto per processare oltre 2000 tamponi giornalieri