“730”, tempo fino al 20 giugno per modificare il modulo precompilato

(Teleborsa) – Se si è commesso qualche errore nella dichiarazione del 730 precompilato e si è già inviato il modulo non si deve cadere nel panico, una soluzione c’è ed è a portata di mouse.

Fino al 20 giugno, infatti, si ha la possibilità di annullare il documento e presentarne un secondo corretto. In particolare si dovrà accedere alla sezione dedicata sul sito dell’erario e controllare se, nello stato della ricevuta dell’invio, risulta “Elaborato”. In questo caso si dovrà cliccare sull’opzione “Richiedi annullamento 730” e digitare le stesse credenziali con le quali è stato effettuato l’invio. Se si trattasse di dichiarazione congiunta, l’operazione di annullamento deve essere richiesta solo dal dichiarante. Una volta effettuato questo iter si deve stampare la ricevuta dell’annullamento del 730 e, trascorse 24/48 ore, sarà necessario trasmettere un nuovo 730 altrimenti la dichiarazione risulterà omessa.

Il 730 già inviato può essere annullato una volta sola e solo entro il 20 giugno. Se superata questa deadline, si dovrà inviare un modello differente, chiamato modello Redditi correttivo. In questo, predisposto con i dati dell’ultima dichiarazione inviata, si possono integrare o modificare le informazioni presenti. Il modello è reperibile nella “Dichiarazione 730 inviata” e la scadenza per la sua presentazione è fissata al prossimo 30 settembre.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

“730”, tempo fino al 20 giugno per modificare il modulo pr...