5G in Italia e Brasile, TIM esclude Huawei da gara

(Teleborsa) – TIM non avrebbe invitato il colosso cinese Huawei a partecipare alla gara per la fornitura di apparecchiature 5G per la sua rete che si appresta a costruire in Italia e in Brasile.

E’ quanto riportano diversi organi di stampa, tra cui Reuters che cita alcune fonti, secondo le quali fra i fornitori invitati ci sarebbero invece cinque aziende americane e europee: Cisco, Ericsson, Nokia, Mavenir e Affirmed Networks, di recente acquistata da Microsoft.

Una decisione che tuttavia non avrebbe alcun nesso con aspetti di natura politica ma rifletterebbe una scelta industriale volta alla diversificazione dei partner. Nessun commento, per il momento, dai vertici di Huawei in Italia e Brasile.

La mossa di Telecom Italia rriva dopo che nelle scorse ore si era diffusa la voce stando alla quale il nostro Paese stava considerando se escludere il colosso cinese delle Tlc dalla realizzazione delle reti di nuova generazione a seguito delle preoccupazioni che il 5G avrebbe potuto spianare alla Cina la strada all’accesso delle principali reti di telecomunicazione del mondo occidentale, con annesse gravi conseguenze per la sicurezza. Preoccupazione, tra l’altro, più volte manifestata dagli Stati Uniti, in pressing ormai da diverso tempo sugli alleati europei.

(Foto: © gonewiththewind/123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

5G in Italia e Brasile, TIM esclude Huawei da gara