3M non delude Wall Street: alzati target e dividendo dopo i conti positivi

(Teleborsa) – 3M non delude gli investitori. Il colosso manifatturiero statunitense, meglio noto per aver dato i natali al Post-it, ha chiuso il quarto trimestre con un utile netto di 523 milioni di dollari, o 85 cent ad azione, in discesa rispetto agli 1,2 miliardi di dollari, o 1,88 dollari ad azione, messi a bilancio nello stesso periodo dell’anno precedente a causa di un onere straordinario legato alla riforma fiscale entrata in vigore negli USA a inizio 2018. Al netto di tale onere l’utile per azione è di 2,10 dollari e batte le attese degli analisti.

I ricavi sono balzati del 9% a 8 miliardi di dollari, superando il consensus di 7,8 miliardi.

3M stima ora di chiudere il 2018 con un utile di 10,20-10,70 dollari ad azione. Una guidance, questa, superiore a quella di 9,60-10 dollari precedentemente annunciata.

Previsto inoltre un dividendo di 1,36 dollari nel primo trimestre, in aumento di 16 centesimi.

Positiva la reazione del mercato: i titoli 3M stanno guadagnando l’1,52% al Nyse di Wall Street.

3M non delude Wall Street: alzati target e dividendo dopo i conti&nbsp...