2015 anno da record per i musei italiani. Ecco tutti i numeri

(Teleborsa) – Il 2015 è stato un anno da incorniciare per i musei italiani. 

Circa 43 milioni di persone hanno visitato i luoghi della cultura statali generando incassi per circa 155 milioni di euro, fa sapere il Ministero dei Beni culturali spiegando che si tratta del miglior risultato di sempre, un record assoluto nonostante il peggioramento del trend internazionale.

Guardando alle dinamiche regionali, in ordine di apparizione Lazio, Campania, Toscana, Piemonte, Lombardia e il Friuli Venezia Giulia confermano i dati assoluti più alti.

I tassi di crescita più elevati sono invece stati registrati in Piemonte, Basilicata, Puglia, Toscana, Campania e Emilia Romagna.

Tra i luoghi della cultura più visitati nel 2015 al primo posto si piazza il Colosseo con 6,5 milioni di visitatori, il 6% in più rispetto al 2014. Al secondo posto gli Scavi di Pompei (2,9 milioni di visitatori, +12%), al terzo gli Uffizi (1,971 milioni, +2%).

Seguono le Gallerie dell’Accademia di Firenze, Castel S.Angelo, il Circuito Museale Boboli e Argenti, il Museo Egizio di Torino, la Venaria Reale, la Galleria Borghese e la Reggia di Caserta.

Tra i luoghi della cultura gratuiti primeggia il Pantheon che è stato visitato da un milione di persone in più rispetto allo scorso anno. A seguire il Parco di Capodimonte e il Parco del Castello di Miramare di Trieste.

Un capitolo a sé quello delle domeniche gratuite: sono 5 milioni le persone che complessivamente hanno partecipato all’iniziativa. 

Gli incassi torneranno interamente ai musei attraverso un sistema premiale che favorisce le migliori gestioni e garantisce le piccole realtà, tiene a precisare il Ministero.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

2015 anno da record per i musei italiani. Ecco tutti i numeri